Metodi di irrigazione

 

Recupero acqua piovana

Una soluzione per l’irrigazione eco-compatibile del giardino è il recupero dell’acqua piovana.
L’impianto di irrigazione del giardino è reso ancora più eco-compatibile grazie all’installazione di una cisterna adeguatamente dimensionata per il recupero e lo stoccaggio dell’acqua piovana.
Questo tipo di irrigazione offre notevoli vantaggi:

– riduce sensibilmente il consumo di acqua potabile,
– fornisce alle piante acqua priva di calcare e di cloro a temperatura ambiente,
– contribuisce a ridurre i sovraccarichi della rete fognaria in caso di precipitazioni di forte intensità.

Avanzini Irrigazione progetta e realizza soluzioni che consentano a tutti di avere giardini e spazi verdi vivibili e curati, senza la preoccupazione di sprecare acqua e tempo per l’annaffiatura.

Impianto di irrigazione a goccia o microirrigazione

L’irrigazione a goccia o microirrigazione è un metodo di irrigazione che consente di irrigare le piante lentamente distribuendo acqua con dei piccoli getti o gocciolatori. L’obiettivo è quello di mantenere verde il giardino o il balcone minimizzando l’uso di acqua.
La distribuzione dell’acqua può avvenire sul terreno circostante alla pianta o direttamente sulle radici, quindi si potrà avere un impianto in superficie o interrato.
L’irrigazione a goccia è utilizzata sia per aziende agricole, per vivai commerciali e per terrazzi e giardini pensili privati.
I vantaggi dell’utilizzo di impianti di irrigazione a goccia sono:

– notevole risparmio delle risorse idriche,
– miglior adeguamento alle esigenze delle piante e
– risparmio del tempo richiesto dalla manutenzione del giardino.

Abbinando l’irrigazione a goccia ad un impianto di irrigazione automatico il giardino sarà sempre verde e rigoglioso in ogni periodo dell’anno, anche quando si è lontani da casa.

Impianto d’irrigazione fuori terra

L‘impianto di irrigazione fuori terra prevede la distribuzione di acqua alle piante e al giardino da irrigatori posti in superficie.
Gli irrigatori possono essere di più tipi, i più comuni sono gli irrigatori statici e gli irrigatori dinamici.

Gli irrigatori statici non hanno nessuna parte in movimento e la loro caratteristica è di irrigare contemporaneamente tutta l’area a loro circostante secondo la regolazione d’angolo impostata. L’area coperta risulta quindi limitata, questo ne consente l’utilizzo in giardini piccoli evitando di bagnare camminamenti o aree che non necessitano di irrigazione.

Gli irrigatori dinamici, invece, si differenziano per l’irrigazione con un getto di acqua in movimento. Gli irrigatori dinamici possono coprire una circonferenza o un angolo dall’ampiezza prestabilita. Questi tipi di irrigatori sono consigliabili per ampi spazi e giardini.

La scelta dei diversi tipi di irrigatori avviene in fase di progettazione dell’impianto di irrigazione, valutando gli spazi, la vegetazione presente, il terreno e le esigenze personali.

La subirrigazione

la subirrigazione è un metodo di irrigazione che prevede l’erogazione di acqua da appositi sistemi. L’acqua viene distribuita da apposite aperture e raggiunge la radice delle piante.
La subirrigazione garantisce una distribuzione uniforme dell’acqua e ne evita l’evaporazione, tipica della distribuzione aerea dell’irrigazione fuori terra.
In agricoltura l’interramento degli impianti di irrigazione favorisce l’uso di macchinari in quanto non intralcia le lavorazioni meccaniche.